“Zitto, cancro!”: dedicata ad Antonella la sfilata delle “donne in rinascita”, per promuovere la prevenzione

331

Tuscania- A Palazzo Fani di Tuscania sono andate in scena ieri, 8 agosto, la moda, la prevenzione, la cura e la rinascita. 39 donne, dai 20 ai 77 anni, alcune delle quali guarite o ancora in lotta con malattie oncologiche, hanno sfilato per dimostrare che insieme, con la forza di volontà e una corretta prevenzione, si possono sconfiggere i tumori.

Con o senza capelli, magari un po’ arrotondate a causa delle cure, le donne hanno dimostrato forza di volontà e voglia di rinascita.
Con lo slogan “Zitto, cancro!” e la mascherina, le modelle hanno sfilato nello storico palazzo Fani, che ospiterà a ottobre anche il salone del libro e diversi eventi di carattere culturale.

L’evento “Donne in rinascita-Vincere il tumore si può” è stato organizzato dalla Maison dello stilista Gianfranco Venturi, che è riuscito a vestire tutte le donne, in collaborazione con le associazione ActasTuscania e AMAN di Viterbo, allo scopo di sensibilizzare sul tema della prevenzione e per dimostrare che tante donne sono riuscite a uscire dal tunnel della malattia.

Il ricavato della serata è stato devoluto all’ AMAN, un’ associazione per il miglioramento della qualità dell’assistenza e delle cure dei malati oncologici, i cui volontari forniscono accoglienza presso il DH Oncologico di Viterbo.

L’Actas di Tuscania è una storica associazione che è stata fondata nel 1978 da un gruppo di volontari per stimolare la rinascita, anche culturale, di Tuscania devastata dal terremoto del 1971.

L’Azienda Agricola Valentini Alberto ha offerto a tutti i presenti un’ottima degustazione dei propri prodotti Bio.

La serata è stata dedicata ad Antonella,
“amica colorata”, che, senza capelli, ha fatto la sua ultima sfilata al Gemelli e, purtroppo, non ce l’ha fatta a sconfiggere il tumore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui