I nomi di calciatori, persino di pornoattori, nelle schede depositate nelle urne nel primo giorno di Quirinarie

Zoff, Vespa e Amadeus, la Allegrini sbotta: “A chi li ha votati toglierei il diritto di elettorato attivo e passivo”

229
L'assessore ai lavori pubblici del Comune di Viterbo, Laura Allegrini

“Peccato che il voto è segreto. Altrimenti a questi parlamentari (più di cento) che, in un momento così delicato e solenne, scrivono sulla scheda Amadeus o Maradona io toglierei il diritto di elettorato attivo e passivo”.

Lo sdegno di Laura Allegrini corre sui social. Uno sfogo alla luce di alcuni dei nomi comparsi sulle poche schede con preferenze nella valanga di quelle bianche.

Calciatori famosi, conduttori televisivi, pornoattori e diversi giornalisti: Zoff, Amadeus, Alberto Angela, Bruno Vespa, Alfonso Signorini.

Tra le 49 nulle anche una con l’anagramma di nome e cognome di Peppone, il sindaco dei film di ‘Don Camillo’.

Preferenze però sono state espresse anche per figure politiche o di spessore.

Il primo, per voti raccolti, l’ex giudice della Corte costituzionale Paolo Maddalena, su cui si è concentrato il gruppo degli ex grillini di Alternativa.

Hanno raccolto qualche preferenza anche il presidente Mattarella, Berlusconi, Bossi e diverse altre figure politiche e istituzionali: Draghi, Liliana Segre, Casini, Conte, Bersani, Elisabetta Casellati, Veltroni, Rutelli e Rosy Bindi.

Alle 15, secondo appuntamento con le urne. Salvo ‘condivisioni’ dell’ultimo minuto, che potrebbero arrivare dagli incontri che le forze politiche tengono prima delle votazioni, si profila un’altra fumata nera e ancora tante schede bianche.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui