Zona rossa e vigilia di Natale a Viterbo

158

Viterbo- Dopo un caotico 23 dicembre, con la corsa agli acquisti, i parrucchieri pieni, le file nei negozi, il traffico bloccato, la vigilia di Natale in “rosso” è apparsa molto più tranquilla.

Stamattina nei negozi aperti c’era ancora un po’ di gente, presa dagli acquisti lastminute, ma poco traffico nelle vie e scarsa affluenza nei centri commerciali, presi d’assalto nei giorni scorsi, che erano insolitamente quasi vuoti, con i negozi della galleria chiusi.

Le attività di ristorazione possono fare asporto fino alle 22 e nei bar qualcuno faceva colazione fuori, in piedi.

Una vigilia di Natale un po’ triste per tutti; molto per i ristoratori, i baristi e le famiglie costrette a rinunciare ai regali, per far tornare i conti.

Qualcuno, anzichè il cenone della vigilia, ha organizzato il pranzo con pochi parenti che arrivano quasi furtivamente nelle case.

Comincia, nel pomeriggio, l’attesa per la nascita di nostro Signore. I presepi si affacciano quasi timorosi nelle chiese vuote. Attesa di una rinascita , di serenità, di un gesto d’amore.

Non è tempo però di spegnere le luci, ma di accenderle, più vive e festose che mai. Perchè la rinascita si compie anche con coraggio e la forza di volontà di andare avanti, malgrado tutto.

Auguri di un sereno Natale a tutti voi dalla redazione de La mia città news.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui